Logo
Stampa questa pagina

GIRO DI COMMENTI - ORA LA INEOS POTREBBE DOMINARE A LUNGO IN ITALIA

C'è un dato statistico che balza particolarmente all'occhio quando si analizza il Giro d'Italia 2021.

Il Team Ineos Grenadiers ha conquistato il Giro d'Italia per la quarta volta negli ultimi tre anni: nel 2018, quando aveva ancora la denominazione di Team Sky, con Chris Froome; nel 2020, quando si è importo Tao Geoghegan Hart; nel 2021, con Egan Bernal.

Per chi segue da vicino il ciclismo, questo dato è molto importante: la formazione di Dave Brailsford ha sempre faticato al Giro d'Italia: dominatori del Tour de France, i britannici non riuscivano a dire la loro nel nostro Paese. Il primo a provarci fu Bradley Wiggins nel 2013, che terminò la corsa con un ritiro. Poi ci ha provato Geraint Thomas, anche lui con scarsi risultati. Poi è arrivato Froome, e ha sfatato un tabù aprendo la strada prima degli ultimi due trionfi.

Viene da pensare, a questo punto, che anche nei prossimi anni la Ineos Grenadiers possa venire al Giro d'Italia per monopolizzare la maglia rosa. Il team britannico ha senza dubbio l'organico giusto per poterlo fare, ma non solo: la guida di direttori sportivi italiani come Dario David Cioni e Matteo Tosatto, oltre alla presenza di tanti corridori italiani come Salvatore Puccio, Filippo Ganna Gianni Moscon, oltre a vari membri dello staff, lascia presagire che davvero la squadra possa riuscire ad aumentare il filotto di vittorie nei prossimi anni.

Bisogna dare onore al merito. Quando i ragazzi di Dave Brailsford non riuscivano a vincere la corsa rosa si presentavano comunque al via con buone intenzioni. Non facevano come ha fatto la Jumbo-Visma nel corso di questi ultimi due anni, che ha dirottato tutti i leader al Tour. I britannici hanno schierato nomi importanti, sopra citati, anche se magari i gregari al loro fianco non erano competitivi come quelli che monopolizzavano la corsa in Francia. Ma almeno ci provavano. Ora sembra quasi che la frangia italiana del team stia prendendo il sopravvento, quindi gli avversari sono avvisati: battere la Ineos Grenadiers al Giro d'Italia sarà un'impresa per tutti. E questo alzerà ancora di più il livello della corsa.

Carlo Gugliotta

Vota questo articolo
(0 Voti)
Template Design © iZiro.it | 2014. All rights reserved.