GIRO DI COMMENTI - CHI HA PAURA DI SIMON YATES?

La storia recente del Giro d'Italia ce lo insegna: spesso la corsa si è risolta nelle ultimissime tappe.

Un po' come è accaduto lo scorso anno, quando la maglia rosa è stata assegnata definitivamente solo dopo la cronometro finale. Un po' come accaduto nel 2018, con il ribaltone di Chris Froome. Il Giro d'Italia è la più imprevedibile delle tre grandi corse a tappe, e anche se c'è un dominatore le cose possono cambiare da un momento all'altro.
Mi viene quindi da chiedere: qualcuno ha paura di Simon Yates? Il corridore britannico era venuto al Giro con i favori del pronostico. Il favorito principale per la maglia rosa era lui quando la schiena di Egan Bernal era un'incognita. "Quando il sole splende, anche io splendo", ha affermato Yates. Se nei prossimi giorni dovesse esserci caldo, il corridore della BikeExchange potrebbe davvero regalare spettacolo nel prossimo fine settimana.
La maglia rosa resta comunque sulle spalle del corridore più forte, perchè a questo Giro d'Italia è mancato un unico avversario di Egan Bernal. A parte oggi, lui è stato il più regolare, gli altri hanno sempre alternato grandi prestazioni a crolli repentini. E così è davvero difficile mettere in difficoltà il colombiano.
Carlo Gugliotta

Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti
Torna in alto

banner468x60 256

Loading
https://www.bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerOttaviani.BannerBottom2015gk-is-163.jpglink
https://www.bikelive.it/modules/mod_image_show_gk4/cache/BannerBevilacqua.Logo-nuovo-BEVILACQUA50gk-is-163.jpglink

DIFFUSIONE CICLISMO

  • CHI SIAMO
  • SERVIZI
  • PREZZI
  • CONTATTI

Ultimo Km

Libero 6

Libero 2

Libero 3